Mestre in Salute | Servizio di Medicina di gruppo integrata
582
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-582,bridge-core-2.2,qode-quick-links-1.0,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-theme-ver-20.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

PRIVACY

Il diritto alla protezione dei vostri dati personali per noi è fondamentale, soprattutto quando si tratta di salute

ECCO COME TUTELIAMO E RISPETTIAMO I TUOI DATI:

I vostri dati sono gestiti tramite supporto cartaceo e informatico. Qualsiasi attività viene erogata dai medici e dal personale dello studio nel rispetto della normativa sulla privacy e secondo le indicazioni del garante sulla gestione dei dati.

Il Responsabile Protezione dati della struttura Mestre in Salute (“DPO “) è:

Avv. Silvia Boschello con studio in Corso Milano, 106 Padova

Tel. 0495000200

e-mail: dpo@mestreinsalute.it

Il Titolare del trattamento dei Suoi dati personali è il vostro medico di famiglia che lavora presso la struttura di medicina generale di gruppo denominata “Mestre in salute “ sita in Mestre (VE) Via Cappuccina n. 129, in collaborazione con altri medici di famiglia, i quali hanno condiviso in rapporto di contitolarità, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento Europeo, una politica comune sulla protezione dei dati personali. Il contenuto essenziale dell’Accordo di Contitolarità è messo a disposizione su Vostra esplicita richiesta dalla segreteria.

Il pieno rispetto dei principi di protezione dei Suoi Dati Personali è un dovere fondamentale per il medico, il quale nell’ambito della sua attività professionale:

Deve rispettare il segreto professionale

“Il medico deve mantenere il segreto su tutto ciò che gli è confidato o che può conoscere in ragione della sua professione; deve, altresì, conservare il massimo riserbo sulle prestazioni professionali effettuate o programmate, nel rispetto dei principi che garantiscano la tutela della riservatezza.”

Deve tutelare la riservatezza dei Dati Personali del paziente

“Il medico deve tutelare la riservatezza dei dati personali e della documentazione in suo possesso riguardante le persone anche se affidata a codici o sistemi informatici. Il medico deve informare i suoi collaboratori dell’obbligo del segreto professionale e deve vigilare affinché essi vi si conformino.”

Deve con cautela comunicare o diffondere dati personali

“Nella comunicazione di atti o di documenti relativi a singole persone, anche se destinati a Enti o Autorità che svolgono attività sanitaria, il medico deve porre in essere ogni precauzione atta a garantire la tutela del segreto professionale. Il medico, nella diffusione di bollettini medici, deve preventivamente acquisire il consenso dell’interessato o dei suoi legali rappresentanti. Il medico non può collaborare alla costituzione di banche di dati sanitari, ove non esistano garanzie di tutela della riservatezza, della sicurezza e della vita privata della persona.”

LA CARTELLA CLINICA INFORMATIZZATA

Il Suo medico registra i dati sanitari che la riguardano nella cartella clinica informatizzata. L’accesso a tale archivio informatico è protetto da password. Quotidianamente viene effettuato un salvataggio di tali archivi informatici.

Alla prima visita, all’apertura della cartella clinica informatizzata, il medico Le chiede il consenso al trattamento dei dati personali, esclusivamente a fini di diagnosi, cura, prevenzione, secondo la legge vigente; tale consenso è esteso, limitatamente alle specifiche e diversificate competenze professionali, a tutti i medici costituenti la MGI, ad eventuali medici sostituti ed al personale infermieristico e di segreteria.

L’assistito che intenda rendere nota la propria cartella clinica informatizzata solo al proprio Medico di Famiglia, lo deve dichiarare formalmente e comunque può, in qualsiasi momento, chiedere di non far registrare o di far cancellare i dati sanitari che lo riguardano. L’assistito deve aver chiaro che in questo caso gli altri medici NON POTRANNO ACCEDERE ALLA SUA CARTELLA ED AI SUOI DATI SANITARI  in caso di assenza del proprio medico.

La condivisione informatica della cartella clinica dei pazienti semplifica la consultazione dei dati clinici dell’assistito in caso di assenza del proprio medico, favorendo l’uniformità di comportamento e d’integrazione all’interno del gruppo.

La cessione della cartella clinica informatizzata ad un medico che non fa parte del gruppo avviene su esplicita richiesta del paziente.

E’ previsto anche lo scambio informativo e di dati con l’Azienda Ulss ed il collegamento ai server regionali e nazionali.

L’informativa ai sensi degli art. 13 e 14 del Regolamento Europeo 679/2016 sulla protezione dei dati personali è affissa nelle sale d’attesa degli ambulatori e disponibile sul sito www.mestreinsalute.it.

DIRITTI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI DEL PAZIENTE

Il paziente può esercitare i propri diritti e ha diritto di:

  • sapere se è in corso un trattamento di dati che lo riguardano e se confermato, di ottenere l’accesso e  una copia di tali dati;
  • essere informato su: le finalità del trattamento, le categorie di dati trattati, la fonte dei dati, i destinatari dei dati a cui sono o saranno comunicati, in particolare se sono trasferiti fuori dell’Unione Europea, l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, quando possibile il periodo di conservazione dei dati. Se le richieste sono manifestatamente infondate o eccessive o ripetitive, il Titolare del trattamento potrà addebitare un contributo spese tenendo conto dei costi amministrativi sostenuti ovvero non soddisfare la richiesta del paziente.
  • Chiedere anche in formato elettronico, che i dati personali a lui riferiti siano rettificati o cancellati o che ne venga limitato il trattamento (es. chiedendo l’oscuramento) ovvero opporsi al trattamento dei dati personali per motivi connessi alla sua situazione particolare che deve  specificare nella richiesta.
  • La portabilità dei dati, in formato strutturato di uso comune e leggibile da dispositivo automatico solo se tecnicamente fattibile, per la trasmissione ad altro medico non appartenente alla struttura.
  • Rivolgersi, in caso non sia soddisfatto delle risposte ricevute dall’esercizio del suo diritto di accesso, di rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali, mediante un reclamo ai sensi dell’art. 77 del Regolamento, oppure all’autorità giudiziaria.

Le richieste del paziente andranno valutate dai Contitolari,  nella loro fondatezza e va data una risposta, in caso di esercizio di accesso e di qualunque altra richiesta ai sensi degli artt. da 15 a 22, nei primi trenta giorni, con possibilità di proroga, motivata, di due mesi.

Per inviare domande, commenti e richieste di esercizio dei diritti in ambito privacy, il paziente potrà utilizzare il seguente “Modulo di contatto Privacy” online o scaricare il documento stampabile in fondo a questa pagina. 

Inoltre potrà contattare il Responsabile Protezione dati della struttura Mestre in Salute (“DPO “) ai recapiti sopra indicati

1. CONTATTI PER RICHIESTA DI INFORMAZIONI SULLA PRIVACY:

Per inviare domande, commenti e richieste in ambito privacy utilizzare il form seguente o il modulo cartaceo disponibile presso la segreteria

Compili il seguente modulo esclusivamente per domande, commenti e richieste in ambito privacy.

Nome*
Cognome*
email*
Telefono*
Testo del messaggio

I dati forniti verranno utilizzati solamente per contattarti e gestire la richiesta, per maggiori informazioni leggi l'Informativa Sito Web sopra riportata

2. CONTATTI PER L’ESERCIZIO DEI PROPRI DIRITTI:

Per l’esercizio dei propri diritti in ambito Privacy scaricare e compilare il modulo cliccando sul seguente pulsante (o utilizzare il modulo cartaceo disponibile presso la segreteria)